Tel/fax: +39 06 950 61 925 | Facebook
barra_cosafacciamo

Si effettuano:

 Visite per attività non agonistica:

– esame obiettivo generale

– visita cardiologica

– elettrocardiogramma a riposo

Visite per idoneità agonistica:  

– esame obiettivo generale

– esame della vista

– esame spirometrico

– visita cardiologica

– ecg a riposo

– ecg dopo sforzo (step test) con calcolo IRI

– test al cicloergometro

– esame completo delle urine a carico dell’atleta

(da presentare al momento della visita)

Visite per traumatologia sportiva

Visite di valutazione posturale:    

– rotoscoliosi

– piede piatto, piede cavo

– dimorfismi e paramorfismi della colonna

Programmi dietetici personalizzati volti al miglioramento della performance sportiva  e dello stato di salute:

– per sportivi

– per pazienti ipertesi

– per pazienti dislipidemici

 

IDONEITA’ SPORTIVA   

Il reparto di medicina sportiva esegue visite specialistiche per il rilascio della certificazione di idoneità alla pratica sportiva agonistica e non agonistica.

Attività:
Presso il nostro studio operano quattro medici specialisti in Medicina dello Sport iscritti all’elenco regionale degli specialisti autorizzati al rilascio della certificazione di idoneità sportiva agonistica e non agonistica, in base alla L.R. 24/97 in tema di tutela dell’attività sportiva; pertanto è possibile eseguire visite medico-sportive per il conseguimento della certificazione di idoneità alle varie pratiche sportive.

Dott. Matteo Bonini e Dott. Pierluigi Minasi

Prenotazioni e documentazione
Le visite devono essere prenotate al numero 06/95061925 , al momento della visita per l’idoneità agonistica è necessario presentare il referto dell’esame delle urine e un documento d’identità. Per gli atleti minorenni è necessaria la presenza di un familiare maggiorenne.

Si consiglia di portare eventuali documentazioni cliniche relative ad accertamenti eseguiti in precedenza. Per l’idoneità alla pratica agonistica di alcune discipline potrà essere necessario integrare la visita di base con accertamenti specialistici variabili in relazione allo sport praticato. (Per es.: esame audiometrico per idoneità subacquea).


Cos’è la spirometria e perche si fa

20160401_110954

La spirometria, o prova di funzionalità respiratoria, è un test diagnostico che viene eseguito tramite uno spirometro, uno strumento computerizzato, collegato ad un boccaglio monouso. E’ un esame molto semplice, indolore, non invasivo, che viene proposto sia quando il paziente comincia a soffrire di problemi respiratori o si sospettano malattie broncopolmonari, sia nel test di medicina dello sport per misurare la funzionalità respiratoria dell’atleta.

L’esame è molto semplice: il paziente, seduto, viene invitato a soffiare in un boccaglio, rigorosamente sterile, che è collegato allo spirometro. Bisogna soffiare in maniera vigorosa per non meno di sei secondi. Non c’è bisogno di preparazione e il tecnico vi seguirà nell’esecuzione, per capire se state facendo bene o male la spirometria. Dovrete fornire anche i vostri dati relativi al peso, all’altezza, all’età e al sesso, per valutare se la vostra “prova” è nella norma oppure no.